PRIVACY POLICY

Con l’obiettivo di favorire l’applicazione e l’efficacia delle misure di contrasto e di contenimento della diffusione del SARS-CoV-2/Covid-19 negli ambienti di lavoro – e di accrescerne, conseguentemente, la sicurezza e la salubrità – successivamente alla dichiarazione dello stato di emergenza le Parti sociali, su invito del Governo, hanno adottato Protocolli condivisi per la regolamentazione e l’attuazione di tali misure.

Il 06 Aprile 2021 è stato siglato il “Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro” ed in ottemperanza alle linee guida indicate dal Garante sulla Protezione dei dati personali che con provvedimento del 13 Marzo 2021, ha ritenuto nell’attuale contesto emergenziale, di dover adottare l’allegato Documento di indirizzo “Vaccinazione nei luoghi di lavoro: indicazioni generali per il trattamento dei dati personali”; l’associazione CONFAPI sede di Latina ha voluto promuovere l’istituzione di un punto di vaccinazione straordinario. Di seguito le informazioni sulla protezione dei dati personali dei lavoratori e/o lavoratrici che utilizzeranno il seguente portale per effettuare la prenotazione della vaccinazione.

 

L’adesione alla vaccinazione è libera e volontaria. Possono prenotare la vaccinazione presso il Punto Straordinario di Aprilia i dipendenti delle piccole e medie imprese che aderiscono all’Associazione CONFAPI Latina che siano assistiti dal Servizio Sanitario Regionale (SSR) della Regione Lazio.

 

A riguardo ci preme sottolineare, così come definito dal Garante sulla Protezione dei Dati personali,  che il trattamento dei dati relativi alle vaccinazioni è necessario per finalità di medicina preventiva e, in pari tempo, di medicina del lavoro (art., 9, par.2, lett. h) e par. 3 del Regolamento). Tali trattamenti sono infatti espressamente affidati esclusivamente a professionisti sanitari (es. medico competente, altro personale medico o medici Inail – di seguito, congiuntamente, “il professionista sanitario”). Il trattamento dei dati relativi alla vaccinazione presuppone valutazioni cliniche (fin dalla fase di individuazione delle dosi e della tipologia dei vaccini sulla base delle condizioni personali e dell’anamnesi degli interessati) e comporta operazioni (somministrazione e registrazione) che, per propria natura, presuppongono necessariamente la competenza tecnica di personale sanitario dotato di specifica formazione. Per questo non tratterremo nessuna tipologia di dato che riguardi “anamnesi degli interessati e/o qualsivolgia altro dato sanitario (compresi quelli di somministrazione e registrazione) che Lei in via comunicherà personalmente all’operatore Sanitario presente presso il punto di Vaccinazione straordinario di Aprilia e, che lo stesso comunicherà successivamente al Servizio Sanitario Nazionale. I soli dati che l’associazione Confapi Latina tratterà a riguardo saranno limitati a quelli strettamente necessari per procedere alla prenotazione.

 

All’uopo:

 

in ossequio al Regolamento (UE) 2016/679 “relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché la libera circolazione di tali dati” (di seguito Regolamento), desideriamo quindi informarLa in relazione al trattamento dei Suoi dati personali, che – nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, con particolare riferimento alla riservatezza ed alla protezione dei Suoi dati personali – andremo a porre in essere nello svolgimento della “prenotazione della vaccinazione”.

 

L’art. 13 del Regolamento stabilisce che quando il Titolare del trattamento raccoglie i dati presso l’interessato, deve fornire una serie di informazioni che di seguito Le rappresentiamo:

 

  1. Titolare del trattamento è la CONFAPI associazione di categoria, CONFAPI associazione di categoria, con sede a Aprilia, via Aldo Moro, 41/a, CF: 97512260585;

 

  1. Nell’ambito della prenotazione, i Suoi dati saranno trattati in modo lecito, corretto e trasparente, assicurandoci che siano esatti e adeguati, pertinenti e limitati a quanto necessario rispetto alle finalità di seguito evidenziate:

 

  1. I dati personali trattati sono esclusivamente quelli necessari per il raggiungimento delle finalità sopra specificate ed in particolare: nome, cognome, codice fiscale, luogo e data di nascita, indirizzo, telefono, e-mail, cod. azienda

 

  1. La Base Giuridica del trattamento è costituita da:
    • Consenso Esplicito.

 

  1. La informiamo che i Suoi dati personali potranno essere comunicati esclusivamente a:

 

 

  1. La informiamo che la comunicazione dei dati personale è Facoltativa, le chiediamo quindi di esprimere il suo consenso esplicito. In caso di mancato consenso Lei non potrà procedere alla prenotazione della vaccinazione presso il punto straordinario di Aprilia ma potrà comunque procedere eventualmente alle prenotazioni presso i siti messi a disposizione dalla Regione Lazio che troverà all’indirizzo https://www.salutelazio.it.

 

  1. I Suoi dati personali saranno conservati esclusivamente per il periodo indicato dal Ministero della Sanità per la prenotazione delle due dosi di vaccino, saranno utilizzati in via esclusiva per le finalità indicate e cancellati al termine del periodo predetto.

 

  1. Lei ha diritto di chiedere al Titolare del trattamento in qualsiasi momento la revoca del consenso (art. 7) eventualmente prestato, e l’accesso ai Suoi dati personali (art. 15), la rettifica (art. 16) o la cancellazione (art. 17) degli stessi, la limitazione del trattamento che lo riguardano (art.18) o di opporsi al loro trattamento (art. 21), oltre al diritto alla portabilità dei dati (art. 20).

 

  1. La informiamo inoltre che Lei potrà esercitare i diritti di cui al paragrafo precedente inviando al Titolare del trattamento apposito modulo (scaricabile sul sito del Garante per la protezione dei dati personali), debitamente compilato, attraverso le seguenti modalità:
  1. Sempre ai sensi del Regolamento UE 2016/679, ha diritto sia a proporre formale reclamo all’autorità Garante (art. 77) secondo le modalità indicate sul sito dell’Autorità, sia a proporre un ricorso giurisdizionale (art. 79).